Dr.Pisano Fabrizio

Neurologia

  • Nato il 05-11-1954
  • Nel 1981: Laurea in Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano
  • Nel 1981: Corso di alta qualificazione professionale, Centro Italiano Congressi, Roma: “Le cefalee”
  • Nel 1986: Specializzazione in Neurologia, Università degli Studi di Milano
  • Nel 1996: Corso: “Management Sanitario in Neurologia”, Università degli Studi di Torino
  • Nel 1997: Master: “Diagnostica multidisciplinare delle Malattie Neuromuscolari”, Università degli Studi di Messina
  • Nel 2002: Master:  “Le lesioni del plesso brachiale da trauma ostetrico e nell’adulto”, Università degli Studi di Milano
  • Nel 2015: Master: Corso di Formazione Manageriale per Direttore di Struttura Complessa (Eupolis- Milano)
Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio:
  • Neurologia, Neuroriabilitazione, Neurofisiologia clinica
  • L’impiego del M.A.S.T. (Motor Accuracy and Speed Test) nella malattia di Parkinson
Capacità e competenze organizzative
  • Coordinatore del team multidisciplinare nell’Istituto Scientifico di Veruno ( Centro Regionale per la gestione dei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica in fase post-diagnostica).
  • Responsabile del Centro Parkinson VAMP ( Valutazione  e Assistenza Multispecialistica Parkinson) avviato nell’Istituto di Veruno nel 2016.
  • Responsabile scientifico di numerosi eventi formativi a partire dal 1990, prevalentemente dedicati ad aspetti di tipo clinico e riabilitativo ( stroke, Parkinson, SLA) e di diagnostica strumentale neurofisiologica.
  • Già coordinatore di progetti clinici finalizzati nazionali (Istituto Superiore di Sanità, Theleton) e responsabile clinico in progetti finanziati dalla Comunità Europea nel tema della neuroriabilitazione robotica.
  • Responsabile Scientifico clinico del Progetto INAIL “Osservatorio Permanente sulla Stimolazione Elettrica Funzionale
  • Responsabile Scientifico per Fondazione Maugeri del Progetto Ministeriale in Conto Capitale 2015:  Sviluppo ed implementazione di un Network Italiano di Teleneuroriabilitazione per la continuità assistenziale
Capacità e competenze tecniche
  • Ottime competenze relative all’ambito neurofisiologico (esecuzione di esami elettromiografici, di stimolazione magnetica e di potenziali evocati, lettura di esami elettroencefalografici)
  • Utilizzo della tossina botulinica nella spasticità e nelle distonie focali dal 1990
  • Impiego delle tecnologie più avanzate per la riabilitazione neuromotoria (FES, stimolazione elettrica transcranica, robotica).
  • Docente nel Corso di Elettromiografia dal 1990 al 1996 nell’ambito della Scuola di Specialità di Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Università di Torino.
  • Membro dell’Italian Spasticity Study Group per la stesura delle Linee Guida sull’impiego della tossina botulinica nello stroke.
  • Membro del Consorzio Italiano per la Genetica della SLA (ITALSGEN Consortium)
  • Membro del Gruppo di Studio SIRN recentemente costituitosi “ Riabilitazione nelle neuropatie”
Corsi e Convegni
  • Rieducazione neuromotoria della mano, Ariccia,1987; Patologie di origine professionale, Bologna,1987; Amplifon, Milano, 1990;  Specializzazione Terapisti della Riabilitazione, Milano,1996; Fatica muscolare, Torino, 1996; Relatore al Simposio “Clinical Neurophysiology, Neurosonology and Neuroimaging Procedures” nell’ambito della Seconda Conferenza Internazionale sull’Organizzazione ed Apertura di Servizi Neurologici – Neurology Update 2000, Atene, 24-26 ottobre 1996.
  • Docente all’Educational Course del XVI Congresso Mondiale di Neurologia a Buenos Aires, 1997 sul tema: Conventional EMG and Nerve Conduction Studies.
  • Organizzatore e Relatore al Simposio “Spasticity”, Arona, 1998
  • Invitato come Relatore a Movimento e Postura, Cuneo, 2001
  • Consulente per corso di formazione professionale per i MMG : Inquadramento diagnostico delle cefalee, 2001
  • Al Congresso Nazionale di Bioingegneria (Bressanone, 2003) invitato ad esporre il razionale neurofisiologico per l’impiego di sistemi robotici di valutazione e trattamento riabilitativo robotizzato
  • Invitato come Relatore ad esporre le esperienze in robotica in “Terapie e Tecnologie per la Qualità nel Disabile” (SNO, Vicenza 2004)
  • Docente nel Corso di Formazione Continua sulla Stimolazione Magnetica Transcranica, Pavia, 2004
  • Docente ai Corsi di Cultura in EMG e Neurofisiologia Clinica, Lido delle Nazioni negli anni: 1998, 1999, 2000, 2001.
  • Invitato a Pavia nel settembre 2004 a tenere una relazione sull’utilità dei potenziali evocati motori nella diagnosi delle malattie neurologiche.
  • Nel maggio 2004 invitato, nell’ambito del XXV Corso Nazionale per Tecnici di Neurofisiopatologia ad esporre su: “le tecniche neurofisiologiche in neuroriabilitazione”
  • Invitato a Padova (gennaio 2005), nell’ambito del corso per la formazione continua “trattamento farmacologico del dolore centrale e periferico”, ad esporre sui rapporti tra dolore e riabilitazione.
  • Nel gennaio 2005 invitato alla Scuola Superiore S. Anna (Pisa):  seminario sul controllo motorio dell’arto superiore.
  • Invitato, nell’ambito del Congresso Nazionale Associazione Nazionale Specialisti Medicina dello Sport (ANASMES Chieti, 2005): attività fisico-sportiva e patologia neuromuscolare
  • Invitato a Pavia (settembre 2005) nell’ambito del corso di formazione continua su “Potenziali Evocati in Riabilitazione” ad esporre sull’“Utilità e sui Limiti della Stimolazione Magnetica in Riabilitazione”.
  • A Pavia ( 2006) durante il Simposio: Impiego di Nuove Tecnologie nei Trattamenti di Neuroriabilitazione ha illustrato gli sviluppi degli studi effettuati con il trattamento riabilitativo robotizzato.
  • Nel corso del I Congresso SIRAS organizzato a Pavia (giugno 2006) ha presentato il razionale legato ai meccanismi di plasticità neuronale su cui si basa il trattamento robotico nello stroke.
  • A Roma, nel marzo 2007, in occasione dell’International Workshop on Motor Learning in Stroke Recovery è stato invitato a parlare dell’utilità della tecnologia robotica nell’indagine del recupero motorio e nel maggio dello stesso anno al Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurofisiologia Clinica ha illustrato le tecniche cinematiche e robotiche nello studio della funzione dell’arto superiore.
  • Nel 2007, a Milano, ha esposto le problematiche e l’utilità delle indagini seriate in Neurofisiologia in occasione dell’incontro organizzato dalla Società Italiana di Neurofisiologia Clinica sezione NordOvest.ci e meccatronici per la riabilitazione.
  • Invitato come relatore su “Il dolore nella sclerosi multipla”, Palermo, 2010
  • Invitato come relatore su “Inquadramento delle amiotrofie spinali ( SNO, Parma 2010).
  • Invitato come relatore su “Prospettive in clinica: l’arto superiore”, Monreale, SIRN 2010
  • Invitato come relatore al III e IV Corso di Riabilitazione e Neurofisiologia Clinica (2013 e 2014)  sul tema “Spasticità e rigidità: come misurarle”
  • Invitato come relatore al Congresso SIRAS Messina (2014): “Razionale neurofisiologico dell’impiego della musicoterapia nella malattia di Parkinson”
  • Invitato come relatore al Convegno: L’impatto delle nuove tecnologie nella governance in riabilitazione: come cambiano presa in cura, organizzazione e risultati (marzo 2015)
Pubblicazioni scientifiche
  • Autore o co-autore di 80 pubblicazioni scientifiche; numero citazioni: 2070;  H index (Scopus): 22)

NEUROLOGIA